Poltrone reclinabili per anziani: tipologie e consigli

Le poltrone reclinabili relax, possono essere sia manuali che elettriche, ma tutte e due le tipologie sono accumunate da un unico scopo, ovvero, quello di rilassare qualunque persona ne faccia uso.
A differenza delle classiche poltrone, quelle reclinabili relax sono state ideate con l’intento di garantire un livello di comfort più elevato.
Generalmente con queste poltrone è possibile assumere tre diverse posizioni, ovvero, la prima è la normale seduta; la seconda è la posizione cosiddetta “letto”, ossia, che si ha lo schienale abbassato e il poggiapiedi sollevato; la terza è la posizione cosiddetta “tv”, ossia, dove si ha lo schienale dritto e il poggiapiedi alzato.

In specifico di poltrone reclinabili relax ce ne sono di due tipi:

  • Manuale: per azionarla basta premere dei semplici pulsanti meccanici.
    Le poltrone reclinabili relax manuali, dunque, non sono composte da nessun motore, ma sia il poggiatesta che il poggiapiedi possono essere reclinati manualmente, ovvero, tramite delle levette laterali che normalmente sono posizionate sul bracciolo destro; oppure facendo una leggera pressione con il peso del corpo. Con questo tipo di poltrone sarà possibile assumere tre diverse posizioni per rilassarsi al 100%.
  • Elettrica: possono essere costituite da uno o più motori elettrici che sicuramente rendono più agevole l’utilizzo dell’alzapersona e del poggiapiedi. Il motore ha la funzione di mettere in azione il sistema d’elevazione, che viene chiamato generalmente “lift”. Questo sistema elettrico fa in modo che la poltrona si solleva per facilitare i movimenti di alzata e di seduta.
    Con il lift si riescono a ottenere diversi movimenti, ad esempio, si possono far muovere contemporaneamente sia lo schienale che il poggiapiedi; oppure si possono far muovere in maniera indipendente sia il poggiapiedi che lo schienale. Quasi sempre questo tipo di poltrone sono adatte per le persone di una certa età, o comunque per le persone che hanno grandi difficoltà a muoversi. Queste poltrone, dunque, aiutano ad assumere la posizione idonea per rilassarsi, senza il bisogno di sforzare le gambe, le braccia e la schiena. Ma, sicuramente, sono un’eccellente scelta anche per chi non ha nessuna difficoltà a muoversi, ma che vuole solamente rilassarsi.

Solitamente le poltrone reclinabili relax sono ideali per le persone anziane, o anche per quelle che hanno problemi di mobilità, ma è sbagliato pensarla solamente così. Questo tipo di poltrone sono adatte anche per chi desidera semplicemente una poltrona molto comoda, ad esempio, per guardare la televisione o anche per leggere un libro.
Il comfort sta soprattutto nella possibilità di cambiare la propria postura stando comodamente seduti sopra la poltrona, utilizzando unicamente il telecomando nel caso si trattasse di una poltrona elettrica; invece, nel caso di una poltrona manuale si utilizzeranno dei comandi che di solito sono collocati sul bracciolo destro.
La funzione alzapersona normalmente permette il sollevamento della poltrona di almeno 10 cm dal suolo, fino ad accompagnare la persona ad assumere la posizione quasi eretta, e soprattutto senza sforzi, ideale per tutti quelli che hanno problemi di mobilità.

Si ha anche la facoltà di scegliere la poltrona reclinabile relax, in base al proprio tipo di arredamento, ce ne sono di diverso genere, design e si ha, inoltre, una vasta scelta sulla qualità del tessuto e sul genere di colore.
Se in casa, ad esempio, si ha poco spazio ci sono anche le poltrone reclinabili relax elevabili di dimensioni molto ridotte, facilitando in questo modo addirittura lo spostamento da una stanza all’altra passando facilmente attraverso lo spazio di una porta.